Cosa non deve mancare in valigia? – Piccoli consigli

Prima di partire per un viaggio, si è sempre alle prese con le valigie. Uno dei problemi principali è cosa portare con sé e cosa lasciare a casa. Visto che per molti preparare i bagagli risulta un momento stressante, in questo articolo vi diamo delle piccole dritte per affrontare il tutto con serenità ed entusiasmo ma soprattutto vi consigliamo come preparare dei bagagli contenenti l’indispensabile.

  • Non lasciate tutto all’ultimo. Sì, potrà sembrarvi assurdo ma dovreste iniziare ad organizzare i vostri bagagli con alcuni giorni di anticipo. Ciò non significa che dovete per forza iniziare ad inserire l’occorrente ma potreste prendere carta e penna e scrivere una lista. Questa procedura vi aiuterà sia a ragionare su cosa è giusto portare o meno e sia a non dimenticarvi nulla.
  • Riflettete sulla durata del viaggio e sul tipo di destinazione. Se dovete stare fuori giusto qualche giorno, non è necessario caricarsi di tutto il guardaroba. Soprattutto se starete quasi tutto il tempo in giro, non vale la pena portarsi numerosi cambi: portate giusto qualche maglia in più, ma un cappotto (se siete diretti verso una località fredda) di cambio, può bastare. Idem per le scarpe: non ha senso portarsi la scarpiera appresso se poi userete giusto 2-3 paia di scarpe.
  • Non acquistate valigie dalle grandi dimensioni. Puntate su un bagaglio dalle giuste dimensioni: è una questione psicologica perché più grande sarà il bagaglio e più avrete voglia di inserire oggetti. E’ preferibile partire leggeri per poi lasciare lo spazio per qualche souvenir.

Cosa non deve dunque mancare?

A parte il vestiario e gli oggetti personali che devono essere giusti ed essenziali, nella vostra valigia non dovrà assolutamente mancare:

  • La macchina fotografica e il cellulare: sono gli oggetti indispensabile per una vacanza;
  • I documenti;
  • La vostra carta di credito ma anche del denaro in contanti: spesso può capitare che la carta di credito non venga accettata da tutti i dispositivi elettronici (soprattutto all’estero). E’ dunque consigliabile avere un po’ di denaro con sé per le emergenze.
  • I medicinali;
  • Una piccola mappa del luogo in cui andrete: sì, sappiamo benissimo che al giorno d’oggi con la tecnologia le cartine geografiche sono diventate quasi inutili, ma possono tornare utili nel caso il vostri dispositivi dovessero disporre di poca batteria o di una scarsa connessione.

Ricordate infine che se viaggiate in aereo e portate dei liquidi (tipo shampoo, deodorante, cosmetici ecc) devono rientrare sempre nel giusto dosaggio e devono essere inseriti in un sacchetto trasparente, che potrete poi estrarre durante i controlli in aeroporto.

Come ben vedete è semplice, basta organizzarsi con un piccolo anticipo, creare la vostra lista ed il gioco è fatto!

www.wlust.org

Voi come vi organizzate per preparare i bagagli? Raccontateci la vostra esperienza!

Ps: E per restare sempre aggiornati sui nuovi articoli del blog, seguiteci anche sulla pagina Facebook  https://www.facebook.com/wanderlustthetravelpassion/ e sulla pagina Instagram: https://www.instagram.com/wlust_org/

@linda_wlust92

_

(Foto presa dal web)