~ Cibi dal Mondo: i Ravioli al Vapore (jiaozi)

Siete degli appassionati della cucina cinese? Se sì, non potete non conoscere i “jiaozi”, uno dei protagonisti della cucina orientale. Cosa sono? Comunemente chiamati nella cultura occidentale “ravioli al vapore”, i jiaozi sono dei fagottini composti da una pasta spessa ed ondulata riempiti di verdure, di carne o di pesce. Come possono essere conditi?
Solitamente vengono serviti al brodo (tipo zuppa) o con dell’insalata e sono accompagnati dalla salsa di soia chiamata anche shoyu che si ottiene per l’appunto dalla soia ma anche da grano tostato, acqua e sale.

Come vi abbiamo accennato poco fa, i jiaozi sono uno dei protagonisti della cucina orientale: di conseguenza sono molto diffusi anche in Giappone ed in Corea in alcune varianti. Per esempio in Giappone vengono chiamati gyoza e differiscono per la presenza dell’aglio. In Corea invece, ci sono i mandu, molto simili ai jiaozi ma ripieni anche di maiale, bovino o addirittura noodles e vengono serviti sia con la salsa di soia che con la salsa piccante.

Da chi sono stati inventati i jiaozi?
Secondo la leggenda, questi ravioli furono ideati da Zhang Zhongjing, uno dei più famosi medici cinesi della storia. Oggi, sono un “must” ed oltre ad essere serviti nella quotidianità rappresentano una tradizione culinaria del Capodanno Cinese, una delle feste più sentite in Cina ma anche in altri paesi orientali.

Jiaozi con verdure, carne e gamberi tritati.
Jiaozi con verdure, carne e gamberi tritati.

E voi avete mai assaggiato i ravioli al vapore? In che variante li preferite?
Raccontateci la vostra esperienza!
www.wlust.org
Seguiteci anche su Facebook: https://www.facebook.com/wanderlustthetravelpassion/