Alla scoperta di Piccadilly Circus (Londra)

“Essere un londinese non ha nulla a che vedere con il luogo in cui sei nato. Ci sono persone che scendono da un jet di linea a Heathrow, passano attraverso l’ufficio immigrazione agitando qualsiasi tipo di passaporto, salgono sulla metropolitana e appena il vagone ferma a Piccadilly Circus sono già diventati londinesi”.
(Ben Aaronovitch)

Luogo di ritrovo per eccellenza, luminoso e caratteristico della città di Londra: stiamo parlando proprio di Piccadilly Circus, la celebre piazza situata vicino ad Oxford Street, una delle vie più celebri della città.
Quando fu costruita?


Le sue origini risalgono al 1819 con lo scopo di collegare con un incrocio circolare (da qui il nome circus) alcune delle vie principali di Londra. Con il tempo però, è diventata anche uno spazio utile a far circolare il traffico. Famosa per i display luminosi e le insegne a LED posizionate su uno degli edifici della piazza, è ormai uno dei luoghi turistici per eccellenza: soprattutto il sabato sera c’è una grande affluenza di gente anche perché nelle zone limitrofe ci sono numerosissimi locali dove poter trascorrere la serata. Inoltre, la piazza è a due passi da Soho, il quartiere cinese a luci rosse.

I display di Piccadilly, esistenti già dalla prima metà del ‘900, mostrano alcuni brand famosi tra cui:

  • Coca Cola
  • TDK
  • Mc Donald’s
  • Samsung
  • Barclays
  • Hyundai
  • LG
  • Barclays

Essi sono accesi 24h su 24 e nel corso della loro storia, sono stati spenti solo in occasione speciali, come ad esempio la morte di Lady Diana e di Winston Churchill.

Piccadilly Circus negli anni ’60.
Foto di @Dezeen.com

Siete mai stati a Piccadilly Circus? Raccontateci la vostra esperienza!

www.wlust.org

LEGGI ANCHE:

“Vivere a Londra: alcuni pro e contro”

“Il carnevale di Notting Hill”

I 5 luoghi nascosti di Londra

Notting Hill e Portobello Road

“Una passeggiata nell’Hyde Park”

Ps: E per restare sempre aggiornati sui nuovi articoli del blog, seguiteci anche sulla pagina Facebook  https://www.facebook.com/wanderlustthetravelpassion/ e sulla pagina Instagramhttps://www.instagram.com/wlust_org/

@linda_wlust92