“Irlanda Mon Amour!”

Ciao amici!
Siete mai stati in Irlanda?
A tal proposito, oggi vogliamo raccontarvi l’esperienza di Patrizia, la quale ha avuto modo di visitare Dublino e dintorni nel periodo natalizio.
Buona lettura! 🙂

“Sono stata in Irlanda lo scorso Natale per due intense settimane che consiglio a chiunque!
Appena fuori dall’ aeroporto sento quell’ atmosfera così Irish da farmi sentire a casa. Mi chiamo Patrizia, di conseguenza tutti mi vogliono bene incondizionatamente, peccato solo non essere venuta qui il 17 marzo (festa di San Patrizio, patrono dell’Irlanda)!
Ma veniamo a noi e al nostro tour di Dublino e dintorni.

La prima settimana l’ho trascorsa in un ostello di ragazzi brasiliani dove mi hanno anche rubato il pc, ma sono disavventure che capitano, no? Mentre la seconda in un bellissimo appartamento in zona 7, stile casa di Amy Pond (ndr la compagna di Doctor Who). In questi 15 giorni ho avuto modo di conoscere la città, i piatti tipici e le usanze locali. La prima cosa che mi ha colpita è stata lo Spire, il faro che si staglia al centro della città come un metaforico segnale di avvistamento per chi perdesse la propria strada, e posso dire che a me l’ha fatta ritrovare parecchie volte.

La rapida visita al Trinity College, mi fa capire quanto sia differente il sistema d’istruzione irlandese rispetto a quello italiano. Qui gli studenti passeggiano spensierati per le vie del campus, senza stress, apparentemente felici e salutano, come se mi scambiassero per una di loro.
La città mi conquista definitivamente quando provo il Chai Latte, ossia un the indiano speziato con una miscela chiamata Karha, accompagnato da latte caldo e abbondanti dosi di zucchero. Un vero toccasana per la mia prima influenza irlandese! Non è esattamente tipico, ma non potevo neanche continuare a bere Irish Coffee! Cheers!

Da pazza quale sono, decido di prenotare un tour in inglese (non sono proprio una cima); la guida mi fa commuovere quando inizia a mostrarmi I luoghi dove è stato girato il film ‘Ps I love you’, tratto da uno dei miei libri preferiti.
A 25 minuti in treno da Dublino si trova il porto di Howth, il posto che più mi ha emozionata durante il mio periodo irlandese.
Dopo una pausa pranzo con un tipico fish & chips, potete arrivare fino al faro di Baily, a circa un’ora e mezza dalla zona dei ristoranti, per ammirare un panorama spettacolare su tutta la baia.

State attenti alle foche, potrebbero essere ‘Selkies’ le creature mitologiche che vivono lungo le coste irlandesi; di giorno sono foche, ma durante la notte si trasformano in donne che vi ruberanno il cuore!”
 

 
Autrice: Patrizia Ferlini
Il suo blog: http://saporiinviaggio.altervista.org
Facebook: https://www.facebook.com/saporiinviaggio/
Instagram: https://www.instagram.com/saporiinviaggio/

Ps: Ti è piaciuto quest’articolo?
Lasciaci un like qui sotto!