Acireale: città dei cento campanili

Ciao amici!
Siete mai stati ad Acireale, in Sicilia?
Oggi la nostra amica Donata ci racconta qualcosa in più su questo magnifico posto. Buona lettura!

Affacciata sulla costa orientale della Sicilia e bagnata dal mar Ionio, giace all’ombra dell’Etna Acireale (CT), piccolo gioiello di architettura barocca, offrendo così ai visitatori un inimitabile connubio tra l’azzurro del mare e il fumo e la cenere del vicino gigante. La storia di Acireale si fonda su un’antica leggenda, quella di Aci e Galatea, l’unione impossibile di un mortale e di una ninfa. La bellissima ninfa ama il pastore Aci, ma Polifemo che vive sull’Etna con gli altri ciclopi, folle di gelosia, uccide il pastorello. Dalle lacrime della ninfa sorge, per volere degli dei, il fiume Aci, che oggi scorre sotterraneo. Conosciuta anche come città dei “cento campanili” per via delle numerose chiese, dalla Cattedrale al duomo, alla Basilica di S. Sebastiano, che si ergono tra i caratteristici palazzi barocchi visitabili lungo il percorso a piedi. E per i più avventurosi e amanti del wild ecco la timpa. È una spettacolare e ripida scarpata di faglia. La parte più selvaggia ed incontaminata della Timpa è attraversata da diversi ed interessanti sentieri naturalistici che si intersecano su questo scosceso costone ed arrivano fino al mare.

C’è un periodo dell’anno in cui la città si colora, le luci, le maschere e i carri di cartapesta e infiorati sfilano per le vie della città, le strade diventano un tappeto di coriandoli: è il più bel carnevale di Sicilia. Acireale riesce con le sue forme, i suoi colori i suoi profumi misti di zagara e limone verdello a condurre il visitatore in un viaggio che coinvolge tutti i sensi…anche il gusto è appagato. Impossibile resistere ad una buona granita alla mandorla o al limone accompagnata dalla tipica brioches “col tuppo” o il buonissimo arancino al ragù. Una città che non ti lascia andare via se non con una segno al gusto, nel cuore, alla mente. Tutta da scoprire insomma, da soli, con la dolce metà, con gli amici e a misura di famiglia con i più piccini.

Autrice: Bonaccorso Donata
Il suo profilo Instagram: https://www.instagram.com/donata_bonaccorso/

Ps: Ti è piaciuto quest’articolo?
Lasciaci un like qui sotto!