Alla scoperta di Ischia – Cosa visitare?

Ciao amici!
Anche se l’estate è terminata da un po’, ci sono mete che pur essendo indicate maggiormente nella calda stagione, riscuotono un gran successo in ogni periodo.
E se ci riferiamo alle località italiane più gettonate, di certo non può mancare Ischia. Quest’isola, riceve milioni di turisti all’anno, i quali provengono da ogni parte del mondo!
Essendo un posto visitabile anche in un paio di giorni, può rappresentare l’alternativa perfetta per chi ha intenzione di trascorrere un weekend fuori porta e perché no… anche all’insegna del romanticismo! L’idea vi stuzzica?
Bene! 🙂 Abbiamo qui per voi una breve presentazione di ciò che dovreste visitare assolutamente ad Ischia, scritta dalla nostra fan Mery: buona lettura!

 _

“Se state cercando una meta per il weekend ma non sapete cosa scegliere per via del tempo e del clima in continuo cambiamento, vi consiglio di rilassarvi qualche giorno alle terme di Ischia, isola vulcanica a 45 minuti di aliscafo da Napoli.
Ischia è un’isola dalla vegetazione lussureggiante e che permette di sostare anche d’inverno per via delle sorgenti termali naturali e del clima mite. È ben collegata dai mezzi di trasporto, con bus che partono ogni 10 minuti e che vi porteranno con comodità da una parte all’altra dell’isola, essendo un’isola piccola la corsa più lunga non dura più di 30 minuti.
Di giorno potete visitare i vari parchi termali (consiglio il parco Negombo, il mio preferito), dove vi rilasserete in varie piscine con acqua che varia dai 26 ai 48 gradi, mentre di sera avrete a disposizione una moltitudine di pizzerie e ristoranti, dove consiglio di assaggiare il coniglio all’ischitana, vero cavallo di battaglia dell’isola.
Consiglio quindi una sosta in quest’isola dopo una settimana di lavoro stressante per poter tornare rigenerati e rilassati”.
_
Il suo profilo Instagram: https://www.instagram.com/lilac_mery/

Ps: Vi è piaciuto quest’articolo? Lasciateci un like qui sotto o un commento, ci farà piacere interagire con voi! 🙂

Vedi anche: “Alla scoperta di Capri”