Cibi dal mondo: gli antipasti della cucina italiana

Ciao amici!
Oggi per la rubrica “cibi dal mondo” trattiamo un argomento più ampio: non una ricetta specifica ma un minestrone di informazioni sugli antipasti della cucina italiana, i quali non sono apprezzati soltanto nel nostro Paese ma in tantissime parti del mondo.
Cosa possiedono di così speciale?

Sicuramente in primis la qualità dei prodotti. Questa caratteristica, non appartiene solo agli antipasti, bensì ad ogni pietanza italiana: i primi, i secondi e i dolci sono anch’essi composti da ingredienti di una certa portata che vengono inseriti nella dieta mediterranea, uno dei regimi alimentari più consigliati dai nutrizionisti.
Ma tornando al topic principale, ossia gli antipasti, bisogna anche sottolineare il fattore tradizione: essi hanno una storia millenaria e sin dai tempi dell’Impero Romano si aveva la possibilità di gustare piatti semplici ma allo stesso tempo gustosi. Nella maggior parte dei casi, essi venivano serviti durante i banchetti e le feste a cui partecipava gente appartenente agli alti ceti. Oggi la tradizione degli antipasti è rimasta ma ha chiaramente subito dei cambiamenti, sia in termine di portate, sia a livello di clientela: anche la gente di uno status medio ha l’opportunità di assaggiare queste prelibatezze o addirittura può prepararle “homemade“.

La scelta è davvero vasta: ricette a base di carne, pesce, verdure, salumi, formaggi e tanto altro ancora. Senza contare le diverse tipologie di cottura (fritti, al forno, crudi, cotti) o di sapore (dolciastro, salato, piccante o dal gusto intenso). Ma cosa servire a seconda dell’occasione?
Non c’è ovviamente una regola precisa da seguire, l’importante è saper variare il più possibile. E’ sbagliato proporre degli antipasti simili ai primi (ad esempio antipasto con ricotta e spinaci e primo piatto di agnolotti ricotta e spinaci, che senso avrebbe?) o accostare gli stessi identici sapori. E’ bene invece armonizzare la successione dei piatti e state pur certi che così si ottiene un antipasto davvero invitante.

E non è tutto: come vi abbiamo accennato poco fa, a causa dei cambiamenti dettati dalla modernità, gli antipasti italiani sono diventati anche i veri protagonisti dei buffet, degli aperitivi e dei party. Chiaramente però, quando si nomina il termine “antipasto” ci si riferisce quasi sempre ad un qualcosa che apre le danze e che precede dunque i primi e i secondi piatti.

Alcuni esempi di antipasti italiani:
– Frittelle
– Pizzette, tartellette e barchette di pasta sfoglia
– Salumi e formaggi
– Verdure (cotte e condite in vari modi)
– Panzerottini e polpette (fritte o al sugo)
– Assaggi di pesce (impepata di cozze, polpo, capesante, cocktail di gamberi ecc)
– Insalatine (spesso arricchite da gustose salse)
– Soufflé e sformatini
– Pasticci di pasta e tanto altro ancora…

E voi amate gli antipasti italiani? Quali vi piacciono particolarmente?
Fatecelo sapere nei commenti! Ci farà piacere leggere le vostre opinioni. 🙂

Leggi anche: La Puglia: sapori e tradizioni

Ps: per restare sempre aggiornati sugli articoli del blog, seguiteci anche sulla pagina Facebook: https://www.facebook.com/wanderlustthetravelpassion/

(Foto presa dal web)