Storia dei donuts, le famose ciambelle americane!

Dolci, colorati e dai mille gusti. Sì, stiamo parlando proprio di loro, i buonissimi Donuts!
Perfette per la colazione, per uno spuntino pomeridiano, per addolcire le giornate più amare, queste ciambelline sono diventate ormai un “must” in ogni parte del mondo.

Le loro origini provengono dall’America, precisamente dagli Stati Uniti. Sono stati trovati infatti dei ricettari di fine ‘800, contenenti la ricetta di queste delizie. Facendo però un confronto con la loro attuale ricetta, ci sono stati dei piccoli cambiamenti. Inizialmente erano delle semplici “palle di torta”: soltanto alla fine del 19esimo secolo, un capitano della marina chiamato Hansen Gregory diede l’idea di forare il centro di queste palline, formando così delle ciambelline. Non è però certo che le loro origini siano esclusivamente americane: secondo alcune voci, le prime ricette dei Donuts sono strettamente legate alla cultura olandese. C’è chi afferma che ci sia stata una sorta di mix di ingredienti (europei ed americani) dopo la scoperta del Nuovo Continente. Il che è molto probabile.

Fatto sta che dalla fine dell’800, queste soffici ciambelline hanno raggiunto diverse località del mondo. Nell’età odierna, possiamo trovare diverse farciture di Donuts: al cioccolato (bianco, al latte, fondente), alla crema, alla vaniglia, alla frutta, al pistacchio, al caffè ecc. La glassa, presente sulla parte superiore della ciambellina è diventata per alcune bakery un simbolo d’arte, dove vengono rappresentate creazioni a tema in base alle ricorrenze. Ma dove poter acquistare i donuts?
Nelle bakery, nelle pasticcerie più fornite della vostra città e persino nei centri commerciali!

Nel mondo esistono tantissime bancarelle per Donuts. Basti pensare a Camden Town, uno dei quartieri più caratteristici di Londra. Se fate un salto alle bancarelle del posto, troverete sicuramente uno stand interamente dedicato alle ciambelle. Guardate un po’:


E voi avete mai assaggiato queste delizie? Se sì, a che gusto?
Ditecelo nei commenti! 🙂

Ps: E per restare sempre aggiornati sui nuovi articoli del blog, seguiteci anche sulla pagina Facebookhttps://www.facebook.com/wanderlustthetravelpassion/ e sulla pagina Instagramhttps://www.instagram.com/wlust_org/