Civita di Bagnoregio: tutte le informazioni turistiche!

Siete alla ricerca di informazioni turistiche su Civita di Bagnoregio?
Nessun problema: oggi la nostra cara lettrice Alessandra vi racconterà la sua esperienza personale e vi toglierà ogni tipo di dubbio su questa fantastica località. Buona lettura!

“La prima volta che io e mio marito abbiamo visto una foto di Civita di Bagnoregio ne siamo rimasti incantati: sembrava un’isola che emergesse dal mare, un luogo da favola. Abbiamo perciò pensato, alla prima occasione utile, di andare a visitare Civita di persona e le aspettative non sono rimaste deluse.

COME RAGGIUNGERE CIVITA DI BAGNOREGIO



Civita è una frazione del comune di Bagnoregio, in provincia di Viterbo. Per rendervi conto delle distanze vi possiamo dire che dista circa 30 km da Viterbo e circa 15 km da Bolsena.

L’unico modo per raggiungere l’abitato di Civita è quello di attraversare il ponte pedonale costruito in cemento armato nel 1965. Per attraversare il ponte, e quindi anche per entrare a Civita, occorre pagare un biglietto d’ingresso. Attualmente il costo è di 5 euro nei giorni festivi e di 3 euro nei feriali (per le riduzioni potete consultare il sito ufficiale (www.promotuscia.it).

 

PERCHE’ CIVITA DI BAGNOREGIO VIENE DEFINITA ‘LA CITTA’ CHE MUORE’

 

Civita viene definita ‘la città che muore‘ a causa delle continue frane ed erosioni che, nel corso dei secoli, l’hanno scavata. L’antico paese si trova appoggiato su di un colle di tufo e argilla, materiali  particolarmente sensibili all’impatto dei fenomeni atmosferici o semplicemente alle infiltrazioni di acqua. Già in epoca etrusca, quando Civita venne fondata, si conosceva questo problema e, prima gli Etruschi e poi i Romani, cercarono di farvi fronte, ma senza successo.

Attualmente gli abitanti effettivi di Civita non raggiungono nemmeno la decina di persone. La maggioranza dei residenti nel corso degli anni si sono spostati a Bagnoregio, la parte ‘moderna’ di Civita.

 

COSA VEDERE A CIVITA DI BAGNOREGIO

 

Civita di Bagnoregio fa parte dei ‘Borghi più belli d’Italia‘ e quando avrete la possibilità di visitarla non vi sarà difficile capirne il perchè. L’impatto visivo di questo borgo quasi sospeso nel nulla lascia incantato e stupito ogni visitatore: già solo questo è un ottimo motivo per visitare Civita di Bagnoregio.

Una volta attraversato il ponte, entrerete nel borgo attraverso Porta di Santa Maria e sarete catapultati in un altro mondo. Non vi riuscirà difficile capire perchè Civita è stata scelta spesso come set cinematografico. In realtà per visitare il borgo non vi ci vorrà molto tempo: tutte le stradine convergono verso la piazza principale dove si trova, tra l’altro, la Cattedrale di San Donato. Il paese è costellato da vicoli, piazzette, archi ed è bello perdersi al suo interno tornando indietro nel tempo.

Civita di Bagnoregio, in realtà, è tutt’altro che morta in campo turistico: potrete visitare moltissimi negozietti di souvenirs e prodotti tipici, pranzare in uno dei numerosi ristorantini che la popolano o soggiornare in uno dei suoi b&b.

Se desiderate saperne di più sul processo di erosione che sta modificando l’aspetto di Civita di Bagnoregio potete visitare, all’interno di Palazzo Alemanni, il Museo Geologico e delle Frane (www.museogeologicoedellefrane.it) . Il Museo ha lo scopo di illustrare l’evoluzione e la geologia del territorio dove si trova Civita, le opere ideate nel corso del tempo per monitorare e rallentarne il processo di erosione, le frane storiche e la lotta di Civita per la sopravvivenza. Il Museo organizza attività didattiche, visite guidate ed escursioni su prenotazione.

Speriamo di avervi convinti a visitare Civita di Bagnoregio… siamo certi che ne resterete affascinati anche voi!


Alessandra Cortese

Roberto Meconi

www.itinerarilowcost.it

https://www.facebook.com/itinerarilowcost/

https://www.instagram.com/itinerarilowcost/


Ps: Vuoi scrivere anche tu un articolo per Wanderlust: The Travel Passion?
Inviaci un messaggio alla pagina Facebook: https://www.facebook.com/wanderlustthetravelpassion/  o in direct su Instagramhttps://www.instagram.com/wlust_org/