Costiera Amalfitana e non solo: cosa vedere e cosa non fare!

La Costiera Amalfitana è quel tratto di costa campana che si affaccia principalmente sul golfo di Salerno. Essa è rinomata in tutto il mondo poiché è caratterizzata da dei panorami fantastici e bellezze naturali riconosciute come Patrimonio dell’UNESCO.
Negli ultimi anni questa meta è diventata super gettonata dai turisti e trattandosi di una località marittima, potete ben immaginare che nei mesi estivi vi potreste trovare dinanzi ad alcuni disagi (ma di questo ve ne parleremo successivamente).

Avete sempre desiderato visitare la Costiera Amalfitana?
Ecco un piccolo ed utile itinerario!

Positano

Sin dai tempi dell’Impero Romano è stata sede di villeggiatura. Caratterizzata da tantissime casette colorate incastonate sulla costa, Positano affascina i turisti provenienti da ogni parte del mondo.

Negli ultimi anni, è diventata una delle protagoniste indiscusse degli scatti a tema “travel”: vi basta cercare su Instagram il relativo geotag (o anche hashtag) e troverete una serie di foto spettacolari.

Potete tranquillamente visitarla in un giorno ma tenete bene a mente che ci saranno molti gradini da fare (perciò armatevi sempre di scarpe comode).
Vedi qui: “Positano in un giorno”

Le attrazioni principali qui sono: la Chiesa di Santa Maria Assunta, le torri saracene, la Spiaggia Grande, la Spiaggia di Fornillo e le vie del centro, ricche di negozi adatti a tutte le tasche (troverete sia quelli di lusso che i classici punti vendita di souvenirs).


Photos by @linda_wlust92

Amalfi


Beh, se andate in Costiera Amalfitana è ovvio che dovreste fare un salto ad Amalfi!
Questo comune salernitano è ricco di storia: basti pensare che un tempo fu riconosciuta come una delle quattro Repubbliche Marinare (insieme a Pisa, Genova e Venezia).

Ad Amalfi non manca soprattutto lo spirito religioso ed infatti l’attrazione principale è sicuramente il Duomo, costruito in stile arabo-siciliano e dedicato al patrono della città: Sant’Andrea. Egli è stato il primo discepolo di Gesù e proprio all’interno della struttura ecclesiastica si conservano le sue reliquie.

Ci sono diverse chiese che vale la pena visitare ma se siete ad Amalfi per un solo giorno, vi consigliamo di vagare tra le vie caratteristiche. Anche lì i negozi non mancano affatto e se volete fare uno spuntino gustoso, vi consigliamo “Sporta Marina” un punto vendita in cui avrete modo di assaggiare il sorbetto al limone con le fragole, guardate qui:

Sorbetto al limone con fragole_ Sorrento


E’ possibile scegliere anche la versione granita o macedonia: costano sui 6 euro, ma sono da provare assolutamente!

Ps: A pochi passi da Amalfi, vi consigliamo di visitare Atrani, il secondo comune più piccolo d’Italia. Pensate che lì vivono poco più di 800 abitanti!

atrani

Minori, Maiori e Ravello

Anch’esse si trovano non molto lontane da Amalfi e possiedono diverse ricchezze storiche, appartenenti al periodo romano e medievale. Tutt’e tre possono essere visitate in una sola giornata e sono raggiungibili sia da Amalfi che da Salerno.

Ma come ben sapete, ci sono altre mete limitrofe alla Costiera che vanno visitate almeno una volta nella vita… stiamo parlando di Capri e Sorrento!

Capri appartiene al golfo di Napoli ed è situata nei pressi della penisola sorrentina. Infatti proprio da Sorrento (e da altri punti) è possibile prendere un traghetto o una barca che porta direttamente all’isola.

Già prima di approdare sulla terraferma, vi accorgerete di una serie di bellezze naturali, come ad esempio la Grotta Azzurra che vi consigliamo di visitare all’interno: lì l’atmosfera è davvero suggestiva, sia per il fatto che ci si trova a galleggiare nel buio più totale con un’acqua azzurrissima e sia perché avrete modo di ascoltare alcuni brani napoletani (come “O Sole Mio”), cantati dai barcaioli stessi. Il costo del biglietto è di 14 euro.

Ci sono poi i Faraglioni, il simbolo per eccellenza di Capri: questi tre grandi scogli che emergono dal mare regalano all’isola un tocco magico! Guardate qui alcune foto:


Photos by @linda_wlust92

L’economia qui gira molto bene (basta notare la numerosa presenza degli yatch) e i negozi lussuosi non mancano affatto. Se andate lì ma non volete spendere molto a livello culinario, potreste optare per un ottimo panino alla salumeria situata nei pressi del porto. Il rapporto qualità/prezzo è il top.

Molto carina anche la piazzetta di Capri, sempre piena di turisti e ricca di piccoli negozietti. Ma occhio ai prezzi dei bar: lì un caffè costa sui 6 euro! 🙂

Su Capri ci sarebbe davvero tanto da dire… per maggiori info date un’occhiata a questo articolo: https://goo.gl/Wa2mg5


Concludiamo con Sorrento.
Come vi abbiamo accennato poco fa, non si può considerare parte della Costiera Amalfitana ma in parte è come se lo fosse per via della sua posizione geografica: è facilmente raggiungibile con i pullman Sita, con i traghetti e con la Circumvesuviana.


E’ veramente una bella località, ideale per chi vuole passeggiare in perfetta tranquillità (ci sono meno salite e discese!).
Le stradine del centro storico sono suggestive, costituite da negozietti, ristorantini, bar, enoteche e botteghe artigianali. Il colore predominante è sicuramente il giallo: sarete circondati da souvenirs che hanno come protagonisti i limoni:

E a pochi passi dal centro, è impossibile non dare uno sguardo al Vallone dei Mulini: esso risale a 35.000 anni fa e nel corso degli anni ha subito diversi cambiamenti a causa di eventi naturali. Ora si può notare un mulino cinquecentesco – che apparteneva alla famiglia Tasso e veniva utilizzato per la macinazione del grano, sfruttando le acque del torrente, – ma anche diverse tipologie di piante.

Vallone dei Mulini - Sorrento

In Costiera e nelle zone limitrofe c’è tanto da vedere ma dovete tenere bene a mente una serie di cose: è quasi impossibile girare lì con la macchina, specialmente in alta stagione, perché 10 km si percorrono in quasi mezz’ora (e anche di più).

Andare a mare lì non è sempre fattibile… basti pensare a Marina di Crapolla (Massa Lubrense) un’insenatura raggiungibile dopo aver fatto ben 700 scalini e un percorso tortuoso!
Dovete essere degli appassionati di escursioni, altrimenti optate per degli alberghi situati nel centro di ogni singola località.

Sconsigliati anche i mezzi pubblici se soffrite di mal d’auto: ad agosto è un miraggio persino trovare un posto a sedere!

Insomma, la Costiera Amalfitana non è una semplice meta da visitare: la si vive completamente, a 360 gradi!

Autrice: @linda_wlust92  (<- Seguimi su instagram! 🌻)

E voi siete mai stati in Costiera Amalfitana?
Raccontateci la vostra esperienza nei commenti!

LEGGI ANCHE:

“Passaporto: come ottenerlo, costo e rinnovo”

“Dove si vive low cost? – Ecco la top 3!”

“Si può essere pagati per viaggiare?”

“Viaggiare con pochi soldi in tasca? Si può!”

“Come risparmiare per poter viaggiare?”

“Cosa significa viaggiare?”

Ps: E per restare sempre aggiornati sui nuovi articoli del blog, seguiteci anche sulla pagina Facebook  https://www.facebook.com/wanderlustthetravelpassion/ e sulla pagina Instagramhttps://www.instagram.com/wlust_org/