Aereofobia: come superare la paura di volare?

“Volare, oh oh… cantare oh, oh, oh!”

Quanti di voi hanno paura di volare?
Eppure, l’aereo è stato definito il mezzo più sicuro: secondo la IATA (International Air Transport Association), grazie alla modernità e al perfezionamento di alcune tecniche, i rischi di incidenti sono davvero bassissimi (si parla di una probabilità su 45 milioni).

Pensate a quanti aerei ci sono nel cielo quotidianamente: secondo il New York Times, ogni persona potrebbe volare per 123.000 anni restando al sicuro. Ma perché si continua ad avere timore?

Le motivazioni possono essere tante.

C’è chi soffre già di claustrofobia e il pensiero di dover restare per diverse ore in uno spazio ridotto come l’aereo, porta a uno stato di agitazione. Oppure c’è chi è convinto di non potersi salvare in caso di incidente (e non è così, perché vengono adottate tante procedure di salvataggio). Pensare che la macchina sia il miglior mezzo per viaggiare è sbagliatissimo: stando alle statistiche, l’auto è al terzo posto in termini di pericolosità (preceduta da moto e biciclette).

L’aereo viene dunque visto con timore anche perché non si ha in prima persona il controllo di esso (a differenza della macchina). Si ha un senso di sfiducia nei confronti del pilota: però se dovessimo basarci su tale concetto, bisognerebbe avere l’ansia nel viaggiare con qualsiasi tipo di veicolo pubblico!

Ma come superare l’aereofobia?
C’è da premettere che la soluzione è soggettiva: ognuno necessita di un percorso differente. Le vie principali sono 3: introspezione, cura farmacologica o cura psicologica. Tutto dipende da come è strutturata la nostra mente!

Autrice: @linda_wlust92  (<- Seguimi su instagram! )

E voi che rapporto avete con l’aereo? Ditecelo nei commenti! 🙂

LEGGI ANCHE:

“Come viaggiare senza stress?”

“Dove si vive low cost? – Ecco la top 3!”

“Cosa significa viaggiare?”

“Viaggiare con pochi soldi in tasca? Si può!”

“Come risparmiare per poter viaggiare?”

“Si può essere pagati per viaggiare?”