Ricetta dei biscotti quaresimali pugliesi

In occasione della Pasqua e per la nostra rubrica “cibi dal mondo” abbiamo pensato di proporvi la ricetta dei quaresimali pugliesi.
Questi biscotti hanno origini antichissime e vengono preparati nel periodo che va dal Mercoledì delle Ceneri alla Santa Pasqua (da qui la loro denominazione).

La Puglia non è però l’unica regione italiana che può prendersi il merito dei quaresimali: essi esistono anche in Sicilia con il termine “pupatieddi” (o pupatelli).

La ricetta è semplicissima e vede come protagoniste indiscusse le mandorle, utilizzate sia intere che in veste di farina.
Un altro aspetto interessante riguarda l’assenza di strutto, burro o altri ingredienti di origine animale (le uova rappresentano l’unica eccezione), proprio per rispettare la tradizione cristiana che sconsiglia l’utilizzo di carne e derivati nei quaranta giorni che precedono la Pasqua.

Ingredienti

500 grammi di farina di mandorle
100 grammi di farina 00
100 grammi di mandorle
5 albumi
300 grammi di zucchero
buccia di limone grattugiata

Procedimento

In una ciotola, montate a neve gli albumi, unendoci un terzo dello zucchero.
Dopodiché, aggiungete le due farine, la buccia di limone grattugiata e lo zucchero rimanente. Mescolate per bene, cercando di creare un impasto omogeneo: a questo punto unite le mandorle (potete anche tagliarle in due parti) e lavorate nuovamente il tutto.

Adesso, create dei rettangoli (lunghi circa 5-6 cm) e spessi di circa 2 cm. Adagiate i quaresimali su carta da forno e infornateli per 20 minuti a 180 °C. Servite e buon appetito!

Autrice: @linda_wlust92  (<- Seguimi su instagram! )

SCOPRI ANCHE:

“Storia e ricetta dei cookies americani”

“Muffins con soli quattro ingredienti!”

“Storia dei Donuts, le famose ciambelle americane!”

“Pancakes senza latte né uova!”

“Quanti tipi di sushi esistono?”