Il viaggio come evasione dalla quotidianità

Quanto tutto ci sembra andar male o quando le nostre giornate ci appaiono incolore, piatte e senza alcuna emozione, è lì che bisogna prendere la valigia e partire. Senza andare troppo lontano ma il minimo indispensabile per staccare dalla quotidianità.

Spesso viaggiare può aiutarci ad aprire i nostri orizzonti, a farci vedere la vita da più prospettive. La società in cui viviamo ci rende schiavi dell’abitudine, dei pregiudizi infondati e di tanti pensieri che ci attanagliano inutilmente. Basta anche un solo giorno in perfetta solitudine e molte situazioni vi appariranno diverse o addirittura più chiare.

È vero, a volte ci vuole coraggio nel concedersi una completa pausa (anche dai social network!) ma fidatevi che soltanto così si ha modo di premere il tasto reset e ricominciare con più grinta e positività.

Viaggiare ci rende liberi, risvegliando in noi quel lato “sognante” che a volte accantoniamo o reputiamo inutile. Siete d’accordo?
E concludiamo il tutto dicendovi: “never stop dreaming” ma soprattutto… “never stop exploring“!

Ps: Voi vi concedete ogni tanto un viaggio per evadere dalla quotidianità?
Ditecelo nei commenti, ci fa sempre molto piacere leggervi!

Autrice: @linda_wlust92  (<- Seguimi su instagram! )

LEGGI ANCHE:

“5 cose che impari viaggiando”

“Cosa significa viaggiare?”

“Viaggiare con pochi soldi in tasca? Si può!”

“Come pianificare un viaggio in poco tempo?”

“Come risparmiare per poter viaggiare?”

“Si può essere pagati per viaggiare?”