L’importanza dell’assicurazione viaggio

Prima di partire per un viaggio, bisogna tener presenti diversi aspetti, come ad esempio la sicurezza.
Spesso si viene travolti dall’entusiasmo, tralasciando i rischi che potrebbero presentarsi durante una vacanza.

La procedura che consente di porre rimedio (anticipatamente e in un secondo momento) ad eventuali “incidenti di percorso” è l’assicurazione viaggio.

Assicurazione viaggio: in quali casi farla

È importante avere un’assicurazione viaggio per tutelarsi da qualsiasi tipo di infortuni, malattie, smarrimento bagagli o situazioni meteorologiche ad alto rischio.
Apparentemente può sembrare una sciocchezza ma in realtà ci può salvare la vita, sia in termini di salute che a livello economico (tramite dunque un risarcimento). 

Quando si decide di fare un’assicurazione si va incontro ad una polizza, ossia un vero e proprio contratto in cui vengono stabilite tutte le condizioni legate ai diritti del viaggiatore.
Scopriamo insieme le più comuni tipologie!

1. Assistenza sanitaria. Recandosi in una terra esotica o sottosviluppata è certamente più probabile contrarre delle malattie a noi ignote e che intaccherebbero notevolmente il nostro sistema immunitario. Grazie all’assicurazione si ha modo di usufruire di tutte le cure e i medicinali necessari, ma non solo: spese di ricovero, acquisto di protesi, accertamenti, medicazioni di primo soccorso, seri interventi, trapianti di organi, vaccinazioni, cure per neonati e via dicendo.

2. Cancellazione di un volo. Prima della partenza, può capitare che il volo venga annullato, sia per una questione meteorologica, per problemi tecnici del mezzo o uno sciopero della compagnia aerea. In questo caso, l’assicurazione viaggi offre un doppio rimborso: sia economico (restituendo dunque gran parte della cifra spesa) che morale (danno psicologico come conseguenza alla mancata presenza ad un evento importante, all’impossibilità di godersi le ferie e così via)

3. Smarrimento bagagli. Questa è una delle ansie che più affligge ogni viaggiatore: non appena si è giunti a destinazione, si va verso i nastri trasportatori (detti comunemente “rulli”) per recuperare le proprie valigie. In alcuni casi, vanno perdute o si presentano danneggiate: qui, una polizza andrebbe a risolvere il problema in tempi abbastanza repentini (facendo il confronto con una denuncia standard). Stesso discorso vale per i bagagli rubati.
Bisogna però precisare che se lo smarrimento o il danneggiamento dovesse avvenire per una svista del proprietario, l’assicurazione non andrebbe a coprire assolutamente nulla.

4. Vacanza studio o business. Sono tanti gli studenti e i lavoratori che si recano all’estero per diversi mesi (basti pensare agli erasmus universitari o agli stage formativi) ed è importante stipulare una polizza per sentirsi salvaguardati da qualsiasi ipotetico intoppo.
Esistono anche delle vacanze a lungo termine e anche qui si può scegliere di restare assicurati, optando per dei piani annuali.

Queste sono le tipologie più comuni ma ne esistono tante altre: il viaggiatore inoltre, può personalizzare la polizza a seconda delle proprie esigenze.

Costi delle polizze

Non si può fare una stima ben precisa sui costi delle polizze poiché bisogna tener conto di una serie di variabili, come ad esempio la durata del viaggio, il luogo e il livello di pericolosità.
Risparmiare però è fattibile, grazie ad alcuni accorgimenti, cercando di eliminare tutte le coperture inutili o comunque non idonee.

Conclusioni

L’assicurazione viaggio non è considerata sempre indispensabile, soprattutto se ci si dovesse recare in Paesi ben sviluppati, dove le cure sanitarie risultano gratuite per i cittadini italiani. Diventa però fondamentale nel momento in cui si decide di visitare località non soltanto prive di risorse ma anche contrarie ad offrire assistenza a chi necessita un aiuto immediato.
Perciò ricordiamoci sempre di dare un peso alla nostra vita e di non pensare che gli imprevisti possano capitare soltanto agli altri!

E voi avete mai stipulato un’assicurazione viaggio?          
Raccontateci la vostra esperienza nei commenti!

Autrice: @linda_wlust92  (<- Seguimi su instagram! )