Coronavirus e turismo, quando si tornerà a viaggiare

Il Coronavirus sta portando grandi cambiamenti nel settore turistico.

Molta gente si chiede quando si tornerà a viaggiare ma rispondere a tale quesito non è affatto semplice.

La Fase 2 ha suscitato numerose polemiche e perplessità.

Infatti, si è parlato di far ripartire il Paese gradualmente e riguardo il turismo il Premier Conte ha affermato:

“Non dimentichiamo settori come il turismo. Stiamo parlando di un settore che, con l’indotto, rappresenta il 13-14% del Pil. Non lasceremo soli gli operatori, il comparto avrà bisogno di un robusto sostegno economico del governo”.

Da ciò si può ben dedurre che numerose professioni, quali agenti di viaggio, animatori e guide turistiche, albergatori ecc, non abbiano alcun modo di rimettersi in gioco.

Senza contare i proprietari di lidi e spiagge private.

A tal proposito, si sta pensando a delle strategie per salvare la stagione estiva (ad esempio kit di nastro e picchetti o strutture isolanti), anche se non si prevede nulla di buono.

Nessun rimborso per voli cancellati

A causa del Coronavirus, il turismo sta subendo grossi danni anche in termini di compagnie aeree.

Quanti di voi avevano prenotato un volo (europeo o extraeuropeo) per i prossimi mesi e si son ritrovati senza nessun rimborso?

Tuttavia, c’è chi ha ricevuto dei voucher spendibili entro un tot di tempo.

Ed ovviamente, questa storia ci sembra tanto una barzelletta.

Ma se da una parte i viaggiatori restano con un pugno di mosche in mano, dall’altra ci sono le compagnie aeree verso il collasso.

Ciò significherebbe la perdita di numerosi posti di lavoro strettamente interconnessi con il settore dell’aviazione.

Di conseguenza, sarà davvero difficile ripartire.

Così come sarà complicato riuscire a trovare le giuste modalità operative (legate ad esempio al distanziamento tra i passeggeri).

Coronavirus e viaggi

Come vi abbiamo già accennato in precedenza, sapere con esattezza quando torneremo a viaggiare è impossibile.

Molto probabilmente, il settore turistico dovrà tenere i denti stretti ancora un per un po’.

Allo stesso tempo, c’è chi spera di viaggiare all’interno della propria regione. Quest’ultima opzione, sembrerebbe molto più fattibile.

Ma per saperne di più, non ci resta che attendere.

Autrice: @linda_wlust92  (<- Seguimi su instagram! 🌻)

Photo by Polina Zimmerman from Pexels