Cosa vedere a Napoli in 24 ore? Ecco l’itinerario:

Vi piacerebbe visitare Napoli in 24 ore?

Riuscire a vedere tutto di questa splendida città è praticamente impossibile. Allo stesso tempo però, esiste un itinerario ad hoc, che vi consentirà di tornare a casa soddisfatti… e con la pancia piena!

Buona lettura! 🙂

Mi presento: mi chiamo Maria Chiara, napoletana per nascita, cittadina del mondo per vocazione. Napoli è la mia casa, una città con un patrimonio artistico-culturale da far invidia alle più celebri capitali europee.

C’è così tanto da vedere che… da dove cominceresti se avessi un solo giorno a disposizione? Ecco i miei consigli, tutti i luoghi (e lo street food) a cui davvero non puoi rinunciare.

Napoli è una città ricca di attrazioni, ma in fondo non tanto grande. Se arrivi con il treno, sei praticamente già nel cuore della città e potrai visitare agilmente il centro storico a piedi.

Partiamo proprio dalla stazione Garibaldi e dirigiamoci verso il corso Umberto I, l’ampio viale ricco di negozi che i napoletani chiamano Rettifilo.

Percorrilo fino in fondo e fermati un attimo ad ammirare la Federico II, la più antica università pubblica del mondo. Addentrandoti verso il centro storico, arriverai a Piazza San Domenico Maggiore.

Che sia l’ora del caffè o meno, non perdere l’occasione di degustarne uno autentico in questa piazza dove si fermava a riflettere anche San Tommaso d’Aquino.

Ora che ti sei rifocillato, puoi proseguire verso la Piazza del Gesù Nuovo. Tutte le chiese che incontrerai lungo la strada meritano attenzione, ma senza dubbio da non perdere è quella di Santa Chiara e il suo chiostro maiolicato.

Percorri i vicoli che preferisci, fatti trasportare dagli odori e se incontri una friggitoria scegli un “cuoppo di zeppole e panzarotti”. Qualora avessi un certo languorino, l’ideale è una bella pizza a portafoglio, da mangiare continuando a camminare.

Su su, siamo quasi a Piazza Plebiscito. A proposito, c’è una piccola gelateria che fa solo produzione propria con latte di bufala, non vorrai perdertela?

Prenditi qualche minuto per contemplare la maestosità del colonnato di questa piazza, del Palazzo Reale e del Teatro di San Carlo. E’ giunto il momento di proseguire, il lungomare è proprio a due passi.

Preparati ad una lunga passeggiata, ma lo scenario sarà impareggiabile. Lungo il tuo percorso incontrerai il Castel dell’Ovo e tanti ristoranti e trattorie. Se è ora di pranzo, approfittane per degustare la vera pizza napoletana vista mare.

Dopo un buon caffè (sì è il secondo, ma i napoletani sono famosi per il loro consumo di caffeina) riprendi a camminare e torna verso il centro.

Via Calabritto, Via Chiaia, Via de Mille: la Napoli bene, la parte più ricca della città. Da qui ci si sposta in collina, prendendo la funicolare e salendo al quartiere Vomero. L’intento è quello di salire sempre più su, fino a San Martino.

La ricompensa sarà un aperitivo con tramonto mozzafiato.

Spero che il mio itinerario ti sia piaciuto. Non ho incluso musei e metropolitane dell’arte, perché sei hai meno di 24 ore a disposizione il mio consiglio è quello di vivere appieno la mia bella città. Ma se invece hai più tempo, non esitare a chiedermi altre dritte!

Autrice: Maria Chiara

I suoi contatti social:

Instagram: https://www.instagram.com/mariachiaramarusja/ 

Blog: https://inspiringtravelblog.wordpress.com/