Gnocchi senza patate, con acqua e farina

Gli gnocchi sono una delle tipologie di pasta più note in assoluto.

Ideali per un pranzo o una cena speciale, gli gnocchi hanno un gusto inconfondibile. Questo perché all’assaggio risultano morbidi al punto giusto, conquistando i palati più sopraffini.

Inoltre, catturano alla perfezione il sugo, il formaggio, il pesto e tutti gli altri condimenti selezionati.

Proprio per tale motivo, gli gnocchi si rivelano una pasta versatile che piace quasi a tutti, sia agli adulti che ai più piccoli.

Ma quali sono le loro origini?

Gnocchi storia

A livello temporale, è difficile definire con esattezza l’anno di nascita degli gnocchi.

Tuttavia, stando ad una serie di testimonianze, essi venivano preparati già nel XV secolo.

Ovviamente, la ricetta ha subito delle variazioni nel corso del tempo. Ad esempio, in Costiera Amalfitana (e più precisamente a Sorrento) è possibile assaggiare dei deliziosi gnocchi alla sorrentina, realizzati con le patate.

Un tempo invece, si preparavano con la mollica del pane, in quanto le patate non erano ancora state importate. Dopo la scoperta dell’America, si iniziò a produrre gli gnocchi che oggi conosciamo.

In Italia però, la loro realizzazione può differire a seconda della tradizione tipica locale.

Ricetta gnocchi senza patate

Oggi abbiamo pensato di proporvi la ricetta degli gnocchi senza patate.

E’ davvero semplicissima (oltre che ad essere molto economica) e richiede soltanto l’utilizzo della farina 00 e l’acqua.

A livello di quantitativo, l’acqua dovrà essere la metà della farina. Pertanto, se aveste voglia di realizzare mezzo kg di gnocchi, vi basteranno 250 ml di acqua.

Procedimento

Innanzitutto, inserite in un recipiente la farina e l’acqua e mischiate per bene, fino a formare un impasto omogeneo.

A questo punto, mettete il vostro “panetto” su una base piana ed iniziate a lavorarlo ulteriormente con le mani. Dopodiché, create delle strisce arrotolate e tagliatele in tanti pezzetti di circa 2 cm l’uno.

Con l’aiuto di una forchetta, fateli scivolare tutti sul retro facendo pressione con un dito ed il gioco è fatto! (Se non dovesse essere chiaro il passaggio, consultate qualche guida su YouTube).

Disponete gli gnocchi su un vassoio senza sovrapporli, in modo tale che non si attacchino.

Adesso non vi resta che cuocerli e condirli come più preferite!

Autrice: @linda_wlust92  (<- Seguimi su instagram! )

Voi avete mai preparato gli gnocchi senza patate? Ditecelo nei commenti! 🙂