Pastificio Mozzo: l’arte della trafilatura in bronzo

La pasta è uno dei simboli per eccellenza della cucina italiana. Negli ultimi decenni, grazie all’introduzione di nuovi macchinari, è possibile crearla di tantissime tipologie.

Ma quando all’innovazione si unisce la tradizione, si generano vere e proprie opere d’arte. Questo è proprio il caso di Pastificio Mozzo, un’azienda che utilizza esclusivamente grani di origine italiana.

Pastificio Mozzo

Oltre all’utilizzo di materie prime made in Italy, Pastificio Mozzo basa la lavorazione della pasta su due tecniche principali: la trafilatura in bronzo e la lenta essiccazione.

La trafilatura consiste nell’incontro tra il bronzo e l’impasto. Quest’ultimo subisce alcune abrasioni che a loro volta donano alla pasta una consistenza porosa, ottima per trattenere i condimenti e rendere le pietanze super gustose.

Per quanto riguarda l’essiccazione invece, risulta essere molto lunga (e dunque effettuata a bassa temperatura) per non intaccare le proprietà della semola. La qualità è altissima e viene preservata il più possibile: la durata di tale procedimento è pari a 18 ore.

Tipi di pasta

Pastificio Mozzo è un’azienda che produce tantissimi tipi di pasta. Sul loro sito ufficiale è possibile trovare uno shop in cui acquistare multipack da 12 o 24 pezzi, ad un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Noi abbiamo avuto il piacere di collaborare con loro e siamo stati omaggiati dei seguenti prodotti:

  • Spaghetti quadrati 500 gr
  • Trottole 500 gr
  • Linguine 500 gr
  • Penne 500 gr
  • Rigatoni 500 gr

Ne abbiamo già testati alcuni e ci siamo trovati benissimo… ve la consigliamo vivamente!
Nella foto seguente potete trovare alcuni esempi di preparazione, che vedono come protagoniste le trottole, accompagnate da olio e parmigiano, sugo e pecorino e sugo e ricotta.

Trottole Pastificio Mozzo

Per scoprire maggiori informazioni su Pastificio Mozzo, visitate il loro sito: https://www.pastificiomozzo.it/

Autrice: @linda_wlust92  (<- Seguimi su instagram! )

Scopri anche:

Quanti tipi di pasta esistono?

Pasta con crema di zucca e speck

Storia e ricetta della cacio e pepe